Segui

domenica 25 giugno 2017

Scrap 2 days.... Irina..

Noi scrapper ogni tanto ci incontriamo.. troviamo grandi alberghi, piccoli luoghi normali che diventano incantati e folli e pieni di stranezze.
Anni fa se fossi entrata in un albergo e avessi visto una roulotte fatta di cartone, un fenicottero rosa e un cactus mi sarei chiesta se ci fossero ospiti folli di un altro pianeta. Oggi, invece, vedendo tutte queste cose ho subito pensato che dovevo fare mille foto con le mie amiche scrapper, euforiche come me.
So che non sembriamo normali e ricordo perfettamente le facce degli altri ospiti dell'albergo che guardandoci si chiedevano come fosse possibili che madri e mogli della nostra età potessero mettersi con occhialoni e salvagente in posa e a farci selfie...
Ma non cambierei questa sana follia con nessun altra attività. Perchè sono insani momenti di risate che creano ricordi e cementano amicizie con persone anche lontane ma che rimangono nel cuore.

Oltre a Francesca ed Anna che sono ormai diventate parte della mia famiglia e non solo più amiche, penso in particolare a Antonella e Sasha che ho scoperto come persone davvero incredibilmente straordinarie.. Poi Sasha dice (in romanesco) "o me ami o me odi tesò.." beh ti amo e le traduzioni inglese-italiano fatte al corso di Bea rimarranno tra le cose che ricorderò di più del weekend passato allo Scrap2days...

Grazie a Silvia Scapino che ha fatto un pensierino cosi bello che l'ho inserito alla fine dell'album

Chiedo scusa di cuore ad Irina per le modifiche al suo album, ma io non riesco proprio a non "personalizzare" i lavori e a renderli miei. Chi si aspetta una mera rappresentazione dell'originale con me fallisce miseramente.. Devo sempre dire la mia, un po come nella vita.. ma sono proprio molto soddisfatta del risultato finale, che contiene le foto proprio del weekend ed è colorato come mi sono sentita colorata in mezzo a tutte quelle folli...

"Quando siete felici.. fateci caso..."

A presto! Silvia























mercoledì 21 giugno 2017

Una maestra speciale

Finisce l'anno scolastico del mio Francesco,
finisce con un esame (quello di terza media) e con tante tante difficoltà di generi diversi.
E come ad ogni fine nascono le riflessioni..
Ho scelto una specifica scuola perché ho creduto nel metodo educativo proposto, ma poi come in ogni cosa, non è il metodo ma sono le persone a fare la differenza o la "non differenza".

Ecco .. in mezzo a tante.. una professoressa la differenza l'ha fatta davvero, non voglio guardare al negativo e alle cose che non mi sono piaciute della scuola e per cui non so se la consiglierei.
Voglio pensare a tutto ciò che lei ha fatto per Francesco, mettendoci impegno, elaborando nuove strategie su misura per lui, ascoltandolo e facendolo correre o fare flessioni quando vedeva che non ce la faceva più. Trovando delle soluzioni sui suoi "non sono capace", spingendolo a fare domande.

Ecco a lei non posso che essere grata, perché se come mamma sono chiamata a dedicarmi a lui, come insegnante spendere del tempo per un allievo equivale secondo me a farne un uomo migliore.

Non vi racconterò cosa le ho regalato, ne cosa le ho scritto, ma questo era l'esterno del mio lavoro...

Un grazie a tutte le insegnanti che credono nel loro lavoro e lo svolgono con passione e amore verso gli studenti...

A presto!
Silvia




domenica 11 giugno 2017

A boy is loading

Oggi vi mostro la card che abbiamo fatto per la nostra amica Francesca Montorio che, oltre ad esssere una incredibile creativa, è anche una incredibile mamma di Melissa e futura mamma di .. BOH!

Comunque noi le vogliamo tantissimo bene e le abbiamo fatto una sorpresa...

A lei, che davvero se lo merita, un abbraccio grandissimo da tutte noi!
Marina, Micol, Arianna, DeboraHHHHHH e Giuliana (che non sono più mie amiche), Flavia, Clelia, Monica e io....

Baci al prossimo Post..







Ehm..la mia pancia è più grande della sua..


Silvia

domenica 4 giugno 2017

Francesco...che disegnala sua orbita...

Ecco un post MOLTO personale (tanto per cambiare)...

Era proprio arrivata l'ora di fare un post per Francesco.. con il suo strano concetto di "normalità"..
che vive senza regole, in mondo tutto suo, a volte difficile da raggiungere..
Pieno di una luce incredibile, spesso rovinata da un carattere difficile.

E' mio figlio, il mio secondo, quello a cui dedico più tempo, quello che mi fa disperare di più. Se dovessi descriverlo non basterebbero le lettere dell'alfabeto perchè è fatto di parole che ancora devono nascere e di colori che non esistono ancora.

Impegnativo, lunatico, solare, sensibile, arrabbiato con il mondo ma in pace con sè stesso, con una strada ancora da trovare, ma una strada che sicuramente noi non possiamo nemmeno immaginare.

La sua canzone preferita lo rispecchia perfettamente:

L'eccezione resta l'unico modo 
Per sentirmi davvero quella che sono 
Io, lo sai, non so mai adeguarmi 
Le convenzioni le lascio a tutti gli altri 
E non sopporto il concetto di normalità 

Nessuno ti dice mai come si fa 
E per questo canto fuori dal coro 
Oltre il muro del suono 
Disegnando la mia orbita 
Senza condizioni in piena libertà 
Non c'è gravità nel mio stato di felicità 
Faccio quello che mi va 
Ogni scelta che ho fatto l'ho fatta a mio modo
A volte senza pensarci e saltando nel vuoto 
Non ho mai detto di essere perfetta 
E non mi aspetto che il mondo mi comprenda 
Ma non mi pento mai di essere stata me stessa 
Nessuno ti dice mai come si fa 
E per questo resto fuori dal coro 
Oltre il muro del suono 
Disegnando la mia orbita 
Senza condizioni in piena libertà 
Non c'è gravità nel mio stato di felicità 
Non c'è niente che mi obbliga a essere diversa da come mi va 
Preferisco 
Gli alti e i bassi ad una vita che è senza rischio
Preferisco stare fuori dal coro 
Oltre il muro del suono 
Disegnando la mia orbita 
Senza condizioni in piena libertà 
Non c'è gravità nel mio stato di felicità 
Non c'è niente che mi obbliga a essere diversa da come mi va 
Il mio stato di felicità

al prossimo post.. Silvia









venerdì 19 maggio 2017

Disegna il tuo Avatar.. ecco il mio!

Ciao
forse non tutte hanno idea del significato della parola "Avatar" ma non è null'altro che la rappresentazione grafica di te stesso, una immagine che ti rappresenta.
Nel mio BLOG Eleonora Falasco ha disegnato al computer il mio e ora è presente nel titolo e anche sulla cover del mio telefono.

Insomma ... un Avatar serve!

Ma non è facile farlo....

Ecco ... la mia amica Francesca Montorio è PAZZESCA!!!!!! E ha avuto idee brillanti..
Non solo li disegna.. ma li colora anche.. cosi abbiamo pensato di farcelo per Scrap2Days e ci faremo le magliette...

Ma ha avuto anche l'idea di fare questi Avatar mamme-bambino o famiglia intera per arricchire i album e lcard.. Basta darle una foto e dire quali sono le cose principali con cui si vuole essere disegnati.. Non è un "servizio" fantastico????

Ecco il mio... io trovo che sia bravissima.... Questa sarà la mia maglietta...

Bellissima!!!
Silvia




Un pensierino per le insegnanti

Eccoci qui con un un nuovo post...
Questa volta per raccontarvi di un regalo per le insegnanti...

Ma cominciamo dall'inizio.. vedo una amica di ASI, che tra poco citerò, che posta un bellissimo lavoro e mi dico "Potrei farlo per le insegnanti di mio figlio!" e cosi scrivo all'amica e le chiedo se per caso ha un tutorial per fare questo lavoretto...
E qui cominciano le risate....

Ecco io propongo una idea nuova (secondo me mai fatta --> ma forse mi sopravvaluto) vorrei che Giuseppina Bosio creasse un nuovo evento con lei come teacher... fatto in questo modo:
- indica i materiali per un lavoretto (realizzazione 1 h)
- Chat di Whatsup con tutti i partecipanti
- Lei fornisce le indicazioni via chat su come tagliare e come piegare

E alla fine confrontiamo i risultati finali...

Io ho fatto cosi con lei e non vi dico le risate.. le ho chiesto se poteva darmi le indicazioni per la struttura e ho cominciato a seguire le sue indicazioni..
"taglia di qua"
"piega di  là"
Divertentissimo MA NON FACILE (la struttura si, ma capire da una chat... ) e la ringrazio tanto di questo supporto.
Sto scoprendo che non tutti hanno voglia di condividere, si mostrano i lavori ma poi se si deve dire "come" è stato realizzato...mmhhhh
Quindi Grazie! E' stato bello passare la serata con te...

Spero vi piaccia il risultato finale.. basta davvero poco tempo e anche se non elaborati (so che avrei potuto fare meglio gli abbellimenti ma non avevo più tempo..) li condivido ..

A presto!
Silvia










lunedì 8 maggio 2017

Album Claudia Landoni.. la bellezza del "GRANDE"

Il 2 Aprile io, Francesca, Adele, Anna siamo partite per una piacevolissima giornata in territorio ligure per il meeting ASI..

L'insegnante era Claudia Landoni, la struttura SEMBRAVA semplicissima.. in realtà non lo era affatto ed è stato pieno di belle scoperte.
Claudia in particolare ci ha raccontato il suo punto di vista.. si sente sempre parlare di MINI.. ma avete presente la bellezza di una foto grande? Delle emozioni che lascia?
Inoltre aggiungere un testo, io ne ho messi più di uno.. aggancia davvero l'emozione della foto a quanto si prova in quel momento.. alcune foto non hanno invece bisogno di commenti..

E cosi ci siamo ritrovate a stampare foto molto grandi per un lavoro che mi è piaciuto tantissimo..
Grazie Claudia.. scusa se ho tardato un po' a pubblicare il lavoro finito. Questa è la mia interpretazione del tuo progetto...

Alle mie compagne di viaggio.. dobbiamo rifarlo presto!

A Francesca Montorio un grazia particolare perché mi ha donato l'ATC che aveva preparato per il meeting che era cosi bella che è stata messa come punto principale sulla copertina..
dunque per quella i complimenti fateli a lei!

Soddisfattissima dei colori scelti (che non erano quelli originali dell'album, ma ho cosi tanta carta che devo smaltire un po..)

Ecco qui con Claudia


La copertina con  il lavoro di Frnacesca


La struttura vista dall'alto.


La copertina




Carte-foto che escono da tasche create 





Retro delle carte-foto che escono dalle carte


















L'abbellimento inserito in questa pagina è di Patrizia Foglia


Questa è una foto in formato A4.. di effetto




A presto Silvia!